| Home | La Scuola | L'offerta formativa | La ricerca | Attività | Bacheca | Rassegna stampa | Contatti |

| Scavi | Pubblicazioni | Documentari |

Lentini

Grazie al significativo contributo del Comune di Lentini sono riprese, dopo oltre quindici anni, nel Novembre 2009, le ricerche archeologiche nell’area dove molto probabilmente vanno ricercati i resti monumentali della Porta Nord della greca Leontinoi. Allo sbocco settentrionale della Valle San Mauro verso la Piana di Catania doveva infatti essere collocata la porta urbica citata da Polibio, aperta in direzione degli antichi Campi Leontini, fertile risorsa della colonia calcidese.

D’intesa con la Soprintendenza di Siracusa, là dove le precedenti campagne, condotte dall'Istituto di Archeologia dell'Università di Catania fra il 1987 e il 1995, avevano permesso di individuare strutture murarie riconducibili a più fasi dell’antica cinta muraria e di raccogliere testimonianze relative ad una frequentazione in età preistorica, alle prime fasi della colonia greca e ad un’interessante stratigrafia archeologica pertinente alla città medievale e moderna, la Scuola ha inaugurato un nuovo programma di ricerche sistematiche volte ad una adeguata conoscenza scientifica delle strutture che facevano capo alla Porta Nord, la cui ubicazione va ipotizzata non lontano dai resti architettonici già messi in luce. Sin dal suo avvio, l’indagine vede tutti gli allievi impegnati nello scavo, nella documentazione dei rinvenimenti e nella parallela attività di schedatura dei reperti presso il Museo Archeologico di Lentini.