| Home | La Scuola | L'offerta formativa | La ricerca | Attività | Bacheca | Rassegna stampa | Contatti |

| sede e strutture | Storia | Obiettivi | Regolamento | Docenti | Allievi |

Sede e strutture

 

 

Dal 1974 la Scuola ha la sua sede stabile a Siracusa nei locali del Palazzo Chiaramonte, in via Saverio Landolina, a pochi passi da Piazza Duomo, donato dalla benemerita professoressa Giuseppina Pistone all’Università di Catania con il dichiarato intento di promuovere le attività culturali della città.

Il palazzo, splendida testimonianza del medioevo siracusano, risale al XIV secolo e rappresenta un interessante esempio dello stile architettonico noto come “chiaramontano”, dal nome dalla potente famiglia siciliana cui si lega la sua fioritura. Questa corrente culturale vide le proprie più splendide realizzazioni principalmente nei magnifici palazzi, chiusi e severamente medievali nel primo ordine, aperti dall’elegante leggerezza di bifore e trifore nel secondo. Il grande palazzo che i Chiaramonte si fecero costruire in Ortigia rispecchia le matrici tipologiche della coeva architettura nobiliare isolana: il prospetto a conci calcarei a vista non mostrava originariamente aperture al piano terreno, dalla palese articolazione difensiva, mentre il piano superiore, che aveva funzione abitativa, è illuminato da una splendida bifora, unica sopravvissuta ai rifacimenti sopravvenuti nel corso dei secoli.

L’edificio ospita nei suoi quattro piani i locali destinati all’attività didattica e ai laboratori, una biblioteca ricca di oltre duemila volumi, e una foresteria destinata all’alloggio degli allievi, la cui permanenza a Siracusa è considerata un punto saldo nel programma della Scuola, in quanto, oltre ad offrire agli Specializzandi la possibilità di soggiornare nell’edifico dove si svolgono le principali attività didattiche e di dedicare parte del tempo alla conoscenza del ricco patrimonio archeologico aretuseo, costituisce la base logistica per le campagne di scavo e le altre attività sul campo di cui la Sicilia sud-orientale e il territorio siracusano in particolare costituiscono il naturale teatro.

Gli allievi della Scuola possono inoltre usufruire, a Catania, delle strutture del Dipartimento di Scienze Umanistiche (DiSUm) della Facoltà di Lettere e Filosofia e della sua storica Biblioteca di Archeologia, con i suoi circa quarantacinquemila volumi custoditi nella nuova sede di Palazzo Ingrassia.